OneDrive – File su richiesta

OneDrive – File su richiesta

OneDrive è un ottimo servizio cloud Microsoft che, oltre alla gestione dei file personali, permette la sincronizzazione di cartelle di altri utenti, cartelle del team o cartelle di altre aziende.

Sincronizzando troppi percorsi, si va ad occupare molto spazio disco, magari con file che si consultano solo saltuariamente.

Vediamo come impostare correttamente OneDrive sul nostro PC.


Prerequisiti: avere installato ed attivo OneDrive sul proprio pc.

Se non avete soddisfatto l’unico prerequisito leggere il seguente articolo: OneDrive – Configurazione e primo accesso

In base al tipo di contratto in essere è possibile avere diverso spazio cloud messo a disposizione da OneDrive.
L’account gratuito, chiamato da Microsoft: account personale mette a disposizione 5GB, poi espandibili pagando un canone.

Gli account di tipo Aziendale o istituto di istruzione solitamente mettono a disposizione spazi decisamente più generosi, solitamente si parla di 1TB.

Come gestire 1TB di spazio su un pc o laptop con un hard disk da 256GB o 512GB?

OneDrive, nelle impostazioni mette a disposizione l’opzione File su richiesta.

Attivando questa opzione abbiamo la possibilità di selezionare quali cartelle, quali file mantenere sul pc (quindi disponibili anche off-line), quali devono liberare spazio (mantiene solo i link e li scarica al momento che apriamo il file) e quali lasciare a OneDrive il libero arbitrio di scegliere per noi.

Utilizzare l’opzione File su Richiesta

Nella barra di windows nell’area delle applicazioni click sull’icona di OneDrive

Click su Altro, quindi click su Impostazioni.

OneDrive - File su richiesta

Nella scheda Impostazioni, si trova l’area File su richiesta. Mettere la spunta.

Operazione conclusa.

A questo punto apriamo la nostra cartella di OneDrive.


Nella barra di windows nell’area delle applicazioni click sull’icona di OneDrive, quindi click su Apri Cartella.

Si apre l’esplora risorse e mostra il contenuto della cartelle OneDrive.

Ora basta effettuare un click con il tasto destro del mouse su un file o una cartella e selezionare una tra le seguenti voci:

OneDriveMenu.jpg

 Conserva sempre su questo dispositivo per assicurarsi che il file o la cartella sia sempre disponibile ed accessibile sul pc anche in caso di mancanza di rete. Il file occuperà sempre spazio sul disco del pc.

Libera Spazio mantiene sul pc solo il link del file in modo da non occupare spazio, in caso di necessità lo scarica e lo rende disponibile. La velocità di questa operazione dipende dalla connessione che avete a disposizione e dalle dimensioni del file.
In caso di assenza di rete il file non sarà disponibile.

Togliere la spunta da entrambe le voci significa lasciare a OneDrive il libero arbitrio di scegliere per noi quali file salvare sul pc e quali liberare spazio.


Ovviamente OneDrive ha delle icone che ci identificano lo stato dei nostri file, in modo da sapere lo stato dei file a colpo d’occhio.

Conserva sempre su questo dispositivo

Non impostato, ma sincronizzato

Libera Spazio


Un esempio:

Nella cartella mostrata nell’immagine sotto gli elementi sono stati così impostati:

OneDrive - File su richiesta
  • Cartella Attestati: Libera Spazio
  • file.txt: Conserva sempre su questo dispositivo
  • Password.rar: Libera Spazio
  • test.txt: non impostato (ora è in stato: sincronizzato sul pc perchè utilizzato recentemente), ma nulla vieta che dopo qualche ora di inutilizzo OneDrive decida di rimuoverlo dal disco, in questo caso lo vedrei con l’icona della nuvola)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: